Idee per gli Stati Generali dell’informazione

Milano, 22 marzo 2019 –  La FNGPI  ha costituito un gruppo di lavoro che ha avviato la messa a punto delle  idee che la FNGPI , dopo una consultazione fra i colleghi,  intenderebbe  portare, nel periodo nel quale sarà richiesto a tutti i soggetti interessati d’apportare un loro contributo, all’attenzione del Sottosegretario con delega all’editoria all’informazione, Vito Claudio Crimi. Qui sotto si anticipa  una  bozza in via di elaborazione.

Ogni commento, inviato a fngpi@tribunastampa.eu, è particolarmente gradito. 

La Cerimonia di apertura degli Stati Generali dell’Editoria  avrà luogo a Roma  presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri  lunedì 25 marzo a partire dalle ore 9.

Sarà trasmessa in diretta streaming sul sito web del governo: http://www.governo.it

Questo il programma della cerimonia:

Created by Readiris, Copyright IRIS 2005

Tribuna Stampa 2.0 PIXEL #2

Il magazine digitale arricchito di contenuti interattivi e multimediali
#2 / Dicembre 2018

GIORNALISMO
Prosegue il dibattito sulla riforma della professione

DISPARITÀ DI GENERE
Un’indagine dell’European Journalism Observatory esplora il tema
della presenza delle donne nell’informazione europea

GIORNALISTE MINACCIATE
Otto storie di intimidazioni mafiosa

GIORNALISTE UCCISE
Quattro giornaliste e il tragico destino della verità

INTELLIGENZA ARTIFICIALE
Una guida per capire cosa somo le AI

ECONOMIA
General Electric è fuori dall’indice Dow Jones

e ancora…
Venticinque anni di pdf, appuntamenti, mostre, Open giornale

FNGPI incontra il Sottosegretario di Stato, Sen. Vito Claudio Crimi

Un momento del proficuo incontro della delegazione FNGPI con il Sottosegretario di Stato, Sen, Vito Claudio Crimi

Roma, 18 settembre 2018. Una delegazione della Federazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti (FNGPI) è stata ricevuta dal Sen. Vito Claudio Crimi, Sottosegretario di Stato con delega all’informazione ed all’editoria. Nelle more che altri presentino altre idee, anche di modifica della legge istitutiva, la FNGPI ha elaborato un documento con delle idee per una riforma complessiva del quadro normativo dell’informazione e della comunicazione.

Queste idee potrebbero, anche in caso di abrogazione della legge istitutiva dell’Ordine, tutelare le professioni dell’informazione e della comunicazione regolamentandole ugualmente in modo opportuno.
Il testo del documento, dopo essere stato proposto ai colleghi ed al loro commento, è stato oggi presentato e discusso con il Sottosegretario di Stato.

In caso di abrogazione della legge istitutiva, le disposizioni della legge n. 4 del 2013 e del Decreto Legislativo 206/2007, attuativo della Direttiva Europea 2005/36/CE, potrebbero garantire ai professionisti dell’informazione e della comunicazione, organizzati in associazioni professionali aggregate, di concerto con l’“autorità competente”, prevista dalla normativa europea, garantire, su basi democratiche, il riconoscimento professionale, i criteri di accesso, di formazione e di aggiornamento professionale, nonché il rispetto di norme deontologiche condivise.

Collocando la regolamentazione delle professioni dell’informazione e della comunicazione nell’alveo della regolamentazione comunitaria delle professioni, non è escluso si possa tendere ad una Tessera Professionale Europea per i Giornalisti, come già previsto per altre professioni dalla Direttiva 2013/55/EU, tessera che, oltre a creare possibili opportunità di lavoro per i giovani, potrebbe essere anche di stimolo per la costruzione dell’Europa dei popoli.

Una seconda parte del documento, presentato e discusso oggi, ha riguardato delle idee, che, opportunamente sostenute, potrebbero consentire ai giornalisti di migliorare la legalità, la partecipazione e la trasparenza nel nostro Paese, con un rilevante impatto sullo sviluppo sociale ed economico.

Il dialogo e l’approfondimento sui vari temi è stato particolarmente proficuo.

Il presidente FNGPI
Enrico Campagnoli

Tribuna Stampa 2.0 PIXEL #1

Il magazine digitale arricchito di contenuti interattivi e multimediali
#1 / Giugno 2018

BIG & DATA
Ecco come nostra vita quotidiana
viene analizzata dalle multinazionali di internet e non solo…

FOCUS
XII edizione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia

ATTACCO ALLA LIBERTÀ
Non solo giornalisti uccisi o minacciati, anche mafia “non tradizionale”

FAKE NEWS
La professione, tra attentati e mafia “non tradizionale”

e ancora…
L’appuntamento FNGPI di Chiavari sul futuro dei giornalisti,
l’indagine Università degli Studi dell’Insubria sull’informazione,
appuntamenti, mostre, pillole di tecnica, libri e rubriche.

“Privacy: giornalisti a rischio senza decreto?”

Federazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani (FNGPI)

Convegno a Chiavari (GE),
23 giugno 2018, ore 11

nella Sala Presidenziale – Società Economica
Via Ravaschieri 15, Chiavari (GE)

Privacy
Giornalisti a rischio senza decreto?

Programma dei lavori:

11:00 – Benvenuto ai partecipanti

11:10 – I giornalisti e privacy: la libertà di informazione è compromessa in Italia dal GDPR?

11:40 – Il futuro dei giornalisti di fronte all’abolizione od alla modifica della legge istitutiva

12:20 – La segnalazione alla DIA anche della “mafia bianca”: solidarietà dei giornalisti ai colleghi oggetto d’ intimidazione

12:45 – La struttura regionale ligure della FNGPI

12:55 – Chiusura dei lavori

I pubblicisti, ovvero i giornalisti che non fanno esclusivamente i giornalisti, ma svolgono anche un’altra attività, sono una componente fondamentale del sistema informativo per garantire all’utente un’ informazione ricca, completa ed indipendente. Sin dall’ indomani della legge istitutiva dell’Ordine dei Giornalisti (L. 69 del 63) Tribuna Stampa ha dato voce ai giornalisti pubblicisti. Dopo alcuni anni di silenzio per la morte del suo direttore l’avv. Jole Zangari il giornale ha ripreso la sua attività in forma digitale, come espressione della neonata Federazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani, per dare voce al loro grave disagio in un momento di trasformazione del quadro normativo per adeguarlo necessariamente ad un mondo dell’informazione che dal 1963 ad oggi è profondamente mutato.

Mozione Privacy

Il Consiglio Direttivo della FNGPI, riunitosi in teleconferenza il 18 maggio 2018, ha approvato la seguente mozione:

Privacy: 
dal prossimo 25 maggio i giornalisti sono a rischio senza un Decreto?


La FNGPI, alla vigilia dell’entrata in vigore il 25 maggio 2018 del Regolamento Europeo per la tutela dei dati personali, rileva che questo Regolamento sembra esporre i giornalisti italiani a rischio di pesanti sanzioni.

Il CD della FNGPI richiama l’attenzione di tutti i colleghi non solo sui possibili rischi che ingiustamente potrebbero correre nello svolgere l’attività giornalistica, ma soprattutto sull’impatto che tale situazione potrebbe avere sulla libertà di espressione e comunicazione nel nostro Paese per la vulnerabilità di ogni giornalista “scomodo”.

Il CD della FNGPI richiede ai Parlamentari di valutare l’opportunità di conciliare la protezione dei dati personali con il diritto alla libertà d’espressione e d’informazione, “incluso il trattamento (dei dati ndr) a scopi giornalistici”, proprio come previsto dal Regolamento Europeo

Il CD della FNGPI organizza il 23 Giugno pv alla Società Economica di Chiavari (GE), in occasione della costituzione della struttura regionale ligure della FNGPI, un convegno per approfondire questo tema: “I giornalisti sono a rischio senza Decreto?”.

Il CD della FNGPI invita la FNSI e l’OdG e le relative strutture regionali ad attivarsi per valutare la necessità di contemperare la sacrosanta tutela dei dati personali con la libertà di espressione e comunicazione, ovvero la necessità di consentire ai giornalisti di svolgere la loro attività senza l’ingiusto rischio di pesanti sanzioni.”

Si può vedere l’intero Regolamento Europeo sulla Privacy cliccando qui.

Milano, 18 maggio 2018

Tesseramento 2018

Caro Collega,
con l’anno nuovo, Tribuna Stampa 2.0 ti invita ad iscriverti per il 2018 alla neocostituita Federazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani (F.N.G.P.I.) per far rinascere la storica testata “Tribuna Stampa” e per dar nuova voce ai giornalisti pubblicisti in un momento importante, anche in vista di un eventuale contributo alla revisione di una legge obsoleta come quella istitutiva dell’Ordine.  

Questa legge oggi non solo mortifica i giornalisti pubblicisti, che hanno nell’Ordine una rappresentanza non commisurata al loro contributo, ma, essendo completamente mutato dal 1963 il mondo dell’informazione, è inadeguata, tanto nel tutelare l’utenza dell’informazione, quanto l’accesso all’attività giornalistica ed in fondo il diritto stesso di ogni cittadino, ai sensi dell’art. 21 della Costituzione, “di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”.

È un’occasione unica per far sentire la tua voce come giornalista pubblicista.
Se vuoi diventar socio della F.N.G.P.I. e ne approvi lo Statuto , sei invitato a tesserarti online cliccando qui .

La quota per il 2018 è stata prevista in 15 euro e puoi pagarla online con paypal o con qualsiasi carta di credito.
Come socio della FNGPI, oltre a partecipare alla vita associativa, dar nuova voce ai giornalisti pubblicisti e a promuovere gli obiettivi statutari
dell’organizzazione, hai:

  1. una tessera scaricabile online e la ricevuta del pagamento
  2. su richiesta, il file, stampabile in formato A4, di una stampa di Philippe Thommassin del 1589, di una Santa Margherita molto particolare che con una penna sconfigge un drago, simbolo del male. La stampa è stata assunta come logo della Federazione.
  3. hai sin d’ora la possibilità di esprimere le tue idee con la qualifica di “contributor” di http://www.tribunastampa.org*. Hai infatti possibilità di proporre tuoi articoli sul blog, oggi attivo solo in via sperimentale.

e riunioni di Tribuna Stampa e FNGPI si svolgono regolarmente in web conference, salvo casi particolari.

Qualora tu non volessi tesserarti, ma intendi partecipare a qualche teleconferenza per conoscerci meglio, sei invitato a comunicare questo tuo interesse.

Nel ringraziare i colleghi, che, come Franco Abruzzo, hanno dato notizia e sostegno alla neonata Federazione (Leggi) , come coordinatore ad interim dell’organizzazione, invito tutti a dar nuova vita alla storica testata di Tribuna Stampa, mi è gradito porgerti i migliori auguri per l’anno appena iniziato e i più cordiali saluti.

*Alcune cause di natura tecnica stiamo lavorando per attivare il blog sul dominio .eu. daremo puntuale notizia quando online.